venerd√¨ 5 luglio 2019

Condividi

IL VILLAGGIO DEGLI AGRICOLTORI DI COLDIRETTI A BASSO IMPATTO GRAZIE ALLA PARTNERSHIP CON NOVAMONT

L'edizione 2019 del "Villaggio degli Agricoltori", l'affascinante viaggio di Coldiretti attraverso la penisola dedicato a far conoscere la grande bellezza delle mille campagne italiane e la loro straordinaria biodiversità, sarà a basso impatto grazie alla fornitura di stoviglie per la ristorazione in MATER-BI, la bioplastica di Novamont biodegradabile e compostabile che può essere smaltita assieme agli scarti alimentari.
A partire da oggi e per tutto il week-end, i visitatori della tappa milanese del Villaggio al Castello Sforzesco, oltre a conoscere più da vicino la ricchezza della biodiversità delle nostre campagne, potranno vivere un'esperienza gourmet con il miglior cibo delle terre italiane a soli 5 euro. Un momento saliente della manifestazione, con migliaia di pasti serviti ogni giorno e, conseguentemente, una inevitabile produzione di rifiuti il cui impatto ambientale potrà essere ridotto con l’utilizzo di stoviglie in MATER-BI e con un efficiente programma di coordinamento della raccolta dei rifiuti.

Con il marchio MATER-BI, Novamont produce e commercializza un’ampia famiglia di bioplastiche, biodegradabili e compostabili secondo lo standard UNI 13432, ottenute grazie a tecnologie proprietarie nel campo degli amidi, delle cellulose, degli oli vegetali e delle loro combinazioni, usate in tanti ambiti della vita quotidiana. Le componenti essenziali per la produzione delle bioplastiche MATER-BI sono amido di mais e oli vegetali, non modificati geneticamente e coltivati in Europa con pratiche agricole di tipo tradizionale, creando filiere integrate che vanno ben oltre le bioplastiche stesse, in sinergia con il cibo e con la qualità dei territori attraverso l’applicazione di una continua innovazione.

I prodotti compostabili realizzati in MATER-BI rappresentano soluzioni capaci di chiudere il cerchio dell’economia, perché nascono dalla terra e ritornano alla terra. Evitano infatti lo smaltimento in discarica e contribuiscono alla creazione di compost di qualità, un alleato importantissimo per combattere la desertificazione e l’erosione dei suoli. Sono prodotti in grado di creare valore diffuso lungo tutta la filiera, trasformando problemi locali in imperdibili opportunità di cambiamento e di sviluppo.
Secondo Andrea Di Stefano, responsabile progetti speciali di Novamont, “Siamo molto fieri di essere presenti per il terzo anno consecutivo al Villaggio degli Agricoltori. La partnership con Coldiretti ci consente di far conoscere ad un numero molto vasto di persone il valore dei nostri materiali compostabili e con essi l'importanza della raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti che, trasformata in humus attraverso il compostaggio industriale, diventa risorsa strategica con cui combattere l'erosione dei suoli". 

***
Il gruppo Novamont è leader nella produzione di bioplastiche e nello sviluppo di biochemical e bioprodotti attraverso l’integrazione di chimica, ambiente e agricoltura. Con più di 600 persone, ha chiuso il 2018 con un turnover di circa 238 milioni di euro ed investimenti costanti in attività ricerca e sviluppo (5% rispetto al fatturato, più del 20% delle persone dedicate); detiene circa 1.800 tra brevetti e domande di brevetto. Ha sede a Novara, stabilimento produttivo a Terni e laboratori di ricerca a Novara e Piana di Monte Verna (CE). Opera tramite sue consociate a Bottrighe (RO), Patrica (FR) e Porto Torres (SS). È attivo all’estero con sedi in Germania, Francia e Stati Uniti e con un ufficio di rappresentanza a Bruxelles (Belgio). È presente attraverso propri distributori in oltre 40 Paesi in tutti i continenti.
 
Ufficio Stampa Novamont
Francesca De Sanctis - francesca.desanctis@novamont.com - tel.: +39 0321.699.611 - cell.: +39 340.1166.426